L’erogazione dei servizi delle amministrazioni pubbliche locali si ispira ai principi di uguaglianza, imparzialità, partecipazione e tutela degli interessi degli utenti come previsto dal Codice dell’Amministrazione Digitale: tutti i cittadini devono poter essere in grado di usufruire di tali servizi in termini di qualità e di accessibilità del servizio stesso.

Tali azioni fanno riferimento al diritto all’uso delle tecnologie, all’Identità digitale, all’accessibilità di siti web e applicazioni mobili, alle istanze telematiche, ai pagamenti online, alle comunicazioni elettroniche, al domicilio digitale.

I diritti di cittadinanza digitale risultano correttamente applicati quando chiunque può:

Accedere ai servizi online in maniera semplice, sicura e veloce

Acquisire informazioni affidabili e/o esprimere chiaramente la propria esigenza, mediante una comunicazione rapida e con pieno valore giuridico

Beneficiare di modalità di pagamento digitali che assicurino maggiore trasparenza e sicurezza

I DIRITTI DIGITALI

I diritti digitali, grazie al supporto di una serie di strumenti e processi, contribuiscono a facilitare a cittadini e imprese la fruizione dei servizi della Pubblica Amministrazione.

TRANSIZIONE AL DIGITALE

E’ per questo motivo che le Pubbliche Amministrazioni hanno avviato, mediante l’adozione delle tecnologie informatiche, un percorso che richiede una profonda riorganizzazione interna delle proprie attività e delle modalità con le quali erogare i servizi a cittadini e imprese.

SUPPORTO PER LA PA

Per supportare la Pubblica Amministrazione Locale nella transizione al digitale e nell’esercizio dei diritti di cittadinanza digitale, il Gruppo Halley Veneto ha creato servizi, piattaforme e strumenti che semplificano e garantiscono a tutti i cittadini l’accesso ai servizi e migliorano la comunicazione tra loro e l’ente pubblico.

Le aziende del Gruppo che si occupano di cittadinanza e servizi digitali